Come usare la colla epossidica

Colla epossidica

tutto quel che c’è da sapere

Che tu stia lavorando con vetroresina, legno, cemento, materiali metallici o plastici, le resine epossidiche sono perfette se hai bisogno di un incollaggio extra solido. Una volta che avrai imparato come scegliere il giusto adesivo bicomponente, potrai affrontare con sicurezza il tuo fai da te quotidiano. Questa guida ti aiuterà a capire come usare correttamente la colla epossidica per ottenere il massimo risultato.

Cos’è una colla epossidica, e quali sono i suoi utilizzi?

La colla epossidica è un adesivo bicomponente che si crea dall’unione di colla e indurente. Le due sostanze sono riposte in due contenitori diversi, e vanno mischiate solo al momento dell’incollaggio – usando una siringa che contiene preparato istantaneo, oppure mescolandole in un contenitore a parte. L’ideale è amalgamare le due sostanze mantenendole in un rapporto 1:1, altrimenti la colla non riuscirà a legarsi per incollare in modo robusto.

Una volta combinate le due componenti, puoi cominciare a mettere le mani in pasta. Questo è il momento in cui le parti da incollare possono ancora essere spostate e cambiate. Il tempo di lavorazione può durare da qualche minuto fino a un paio d’ore, in base al tipo di adesivo epossidico scelto. Al termine del lavoro, la colla necessita di diverse ore per raggiungere il massimo potere incollante.

La colla epossidica è molto versatile ed estremamente forte, ideale per il tuo fai da te. Si può usare anche per stuccare i fori, il che la rende ideale per le ristrutturazioni. In più, l’adesivo bicomponente epossidico può essere levigato, forato e decorato. Questo permette un uso a più ampio spettro rispetto alla colla normale.

Istruzioni per l’uso degli adesivi epossidici

  1. Rendi ruvide le superfici che vuoi incollare usando della carta vetrata, oppure limandole delicatamente. Rimuovi poi la polvere, l’unto e lo sporco dalle superfici stesse. 
  2. Se il tuo adesivo è in tubetto, potrai godere dell’apertura facilitata tipica di questo formato.
  3. Se il tuo adesivo è dotato di siringa applicativa, tagliane le estremità facendo attenzione a non tranciarla del tutto. Poi alzala e premila delicatamente, spingendo verso l’alto le bolle d’aria. Tieni a mente che la siringa farà fuoriuscire in automatico le due componenti in pari quantità. 
  4. Se non hai l’ugello di miscelazione: spingi il doppio stantuffo su una superficie monouso, per distribuire parti uguali di colla e indurente. Se sei sprovvisto di un contenitore per la tua colla epossidica, ti suggeriamo di comprarne uno. Se non hai tempo di acquistarlo, opta per un piatto usa e getta, o per un contenitore da yogurt ben pulito. 
  5. Ritrai piano lo stantuffo, ripulisci la punta e rimetti il tappo. 
  6. Mescola velocemente la colla e l’indurente fino a che non si amalgamano completamente (1 2 minuti).
  7. Aggiungi una piccola quantità di colla agli elementi che vuoi incollare, assemblali con attenzione e comprimili con forza. Il tempo di fissaggio e solidificazione varia da prodotto a prodotto, perciò controlla le indicazioni dettagliate presenti nella confezione, o quelle fornite dal produttore. 
  8. Rimuovi la colla epossidica in eccesso.

Adesivo epossidico per metallo

Usare una colla epossidica per incollare materiali in metallo è una buona alternativa a saldatura, stagnatura e fissaggio di bulloni. Un adesivo epossidico extra forte per metalli è Power Epoxy Marmo e Ferro 60 min. Questo prodotto è resistente all’acqua, all’olio e ai solventi comuni; è ideale per i metalli e ha un tempo di incollaggio di 60 minuti, il che lo rende perfetto per le lavorazioni che richiedono precisione. Un altro prodotto ideale per l’incollaggio fai da te dei metalli è Pattex Power Epoxy Acciaio Liquido Mix. Entrambi i prodotti hanno un colore grigio acciaio, non si espandono né si ritirano durante l’indurimento. Molto rigidi e robusti, resistono all’acqua, all’olio e ai solventi di uso comune. Possono essere verniciati, smerigliati, lucidati e trapanati.

Colla epossidica per lavorare il legno

Se la tua mensola di legno si è rotta, ti servirà una buona epossidica per legno, come Pattex Power Epoxy Saldatutto 5 min. Questa colla è ottima per lavori su superfici verticali, perché è molto forte e robusta, e si asciuga velocemente. La formula indurisce in 5 minuti ed è trasparente, perciò non ha bisogno di essere colorata per essere abbinata alla superficie. Non si ritira ed è resistente all’acqua, perciò è perfetta per un uso esterno.

Un’altra colla epossidica pronta per le tue sfide è Pattex Power Epoxy Saldatutto Mix 5 min. Questo è un prodotto che si adatta a moltissimi usi, e si trova sia sotto forma di mini-siringa che nel formato “Instant-Mix” con miscelatore. Quando indurisce assume un colore cristallino, e non ingiallisce con il passare del tempo.

Colla epossidica per riparare il cemento armato

Se le mattonelle del tuo giardino hanno delle crepe, puoi ripararle facilmente usando la giusta colla epossidica. Quando ti trovi a scegliere l’adesivo bicomponente, tieni sempre a mente le operazioni e il materiale che il tuo lavoro richiede. Per esempio, se hai bisogno di tempo per posizionare i pezzi del tuo lavoro dopo aver applicato l’epossidica, dovrai scegliere una colla che consente lavorazioni dai tempi lunghi. Pattex Power Epoxy Marmo & Ferro permette un incollaggio di 60 minuti, dandoti così la possibilità di assemblare i pezzi rotti di mattonelle e cemento fino a che il risultato non ti soddisfa. La formula ad alto potere incollante consente a questa colla di sostenere pesi e fresature. Oltra a essere resistente all’acqua e agli urti, questo adesivo epossidico è grigio, perciò il più delle volte non necessita di essere colorato.

Colla epossidica per materiali plastici

Dalle sedie del giardino alle componenti delle auto, la plastica si trova in tutte le forme e misure. Con tutti i prodotti di plastica che dominano gli ambienti domestici, non c’è da sorprendersi se ogni tanto si rompono e hanno bisogno di essere riparati. La soluzione migliore è tenere sempre a portata di mano una colla epossidica progettata apposta per incollare e riparare superfici di questo materiale (ad esclusione di PE, PP e Teflon).

È scoppiata una tubatura in PVC sotto al tuo lavello? Il mastice epossidico da tenere a portata di mano è Pattex Power Epoxy Acciaio Liquido Mix. Fai attenzione a usarla solo su tubature non pressurizzate – ovvero solo su quelle di scarico e rifiuto! Può essere utilizzata anche per altre superfici oltre alla plastica, come legno, metallo, pietra, ceramica.

Il nostro consiglio: velocizza il tempo di indurimento della colla epossidica applicandole una fonte di calore. Questo aumenterà anche la forza complessiva della colla.