Lunga vita alla vasca!

Tuffiamoci: come sigillare i bordi di una vasca da bagno

Sigillare i bordi di una vasca da bagno richiede una buona dose di attenzione per essere sicuri che l’acqua non trovi spazio per infiltrarsi nelle pareti. Con un po’ di tempo e pazienza, puoi migliorare la sigillatura esistente, oppure puoi crearne una nuova nel momento in cui installi una vasca da zero. Il sigillante per bagni ti permette di procedere con sicurezza e precisione, rendendo facile tutta l’operazione!

Sigillare i bordi di una vasca da bagno: cosa serve sapere

Sigillare i bordi è uno degli step più cruciali nel momento in cui si installa una vasca. Fallo bene e vedrai che durerà! Se devi sostituire una vecchia sigillatura, devi assolutamente rimuovere tutto il vecchio silicone per assicurare una corretta applicazione. Continua a leggere per sapere come procedere!

Cosa ti serve per sigillare i bordi di una vasca da bagno

Gli strumenti da chiamare a raccolta sono i seguenti:

  1. Raschietto di plastica – per rimuovere il vecchio silicone
  2. Pinzette – Per rimuovere i residui più difficili da raggiungere
  3. Aspirapolvere – Per pulire il tutto
  4. Alcol denaturato e un panno – per pulire la superficie della vasca
  5. Candeggina – per togliere la muffa
  6. Scotch carta – per garantire una linea perfetta della sigillatura
  7. Sigillante per bagno – per la nuova sigillatura
  8. Strumento levigante – per levigare la sigillatura senza che questa entri a contatto con la tua pelle

I prodotti più adatti per sigillare una vasca da bagno

Scegliere il giusto prodotto è fondamentale per avere un risultato che duri nel tempo e prevenga i danni. Pattex Bagno Sano Stop Muffa è stato progettato per garantire un’alta resistenza alla muffa e per durare nel tempo (5 anni almeno!). È adatto a superfici porose e non, ha colore neutro, resiste ai comuni detergenti, è privo di solventi e inodore.

Bagno Sano Re-new, invece, è adatto per rinnovare le sigillature vecchie e sporche senza bisogno di una nuova applicazione. È facile da usare e previene la comparsa della muffa.

Come sigillare una vasca da bagno

Rimuovere i vecchi residui di silicone

  1. Usa il raschietto di plastica per rimuovere la sigillatura esistente. Dai dei colpi veloci e spingi il raschietto contro il vecchio silicone. In questo modo lo farai staccare in strisce lunghe che possono essere pulite facilmente. Usa le pinzette per eliminare tutti i residui.
  2. Aspira il vecchio silicone. Usa l’aspirapolvere per togliere i pezzi rimanenti, così da avere un’area di lavoro libera e pulita.
  3. Pulisci la vasca con l’alcool denaturato. Con un panno, pulisci le zone in cui c’era il silicone, per assicurarti di avere la miglior sigillatura possibile quando andrai ad applicare il nuovo prodotto.
  4. Passa la candeggina. Pulisci l’eventuale muffa con una soluzione 1:4 di candeggina e acqua. Assicurati di lavorare con le finestre aperte, o comunque che l’ambiente sia ben ventilato, e indossa dei guanti protettivi. Usa un vecchio straccio e lascia che la candeggina si asciughi completamente prima di applicare il nuovo sigillante.

Applicare il sigillante nuovo sulla vasca

  1. Prepara la tua area di lavoro. Accertati che l’area in cui lavori sia priva di sporco e unto, e che sia perfettamente asciutta. Applica due strisce di scotch carta seguendo delle linee parallele alla vecchia sigillatura. Questo ti permetterà di avere tutto ben dritto e allineato.
  2. Applica il sigillante mantenendo un angolo di 45 gradi. Procedi con cura, lentamente, e resta vicino alla superficie.
  3. Leviga il silicone. Premi il silicone nell’area di sigillatura, levigandolo. Cerca di creare una finitura liscia e dritta, con un dislivello di circa 45 gradi tra i bordi e la sigillatura. Questo la aiuterà ad asciugare più velocemente dopo essere stata esposta all’acqua, e a durare molto di più. Non usare le dita per levigare il sigillante, perché si creerebbe una sagoma concava che resterebbe umida più a lungo, o addirittura potrebbe accumulare acqua.
  4. Rimuovi il nastro prima dell’asciugatura. Dopo aver levigato tutte le aree necessarie, togli il nastro prima che il sigillante si asciughi.
  5. Pulisci gli eccessi di silicone prima che si secchi. Usando uno straccio umido, pulisci là dove è necessario. Lascia riposare per almeno 48 ore prima di utilizzare la vasca.


Rimuovere i residui di silicone già asciutto

Dopo 2 giorni (minimo), la tua sigillatura sarà perfettamente asciutta e finalmente pronta a proteggere la vasca dall’acqua. Se noti la presenza indesiderata di sigillante già asciutto, puoi toglierlo con uno straccio imbevuto di alcol denaturato e il raschietto di plastica. Per rimuovere i residui più antiestetici, puoi sfregare un panno umido sulla superficie.

Se hai dimenticato delle zone da sigillare, puoi sempre aggiungere il silicone in un secondo momento. Assicurati solo di usare lo scotch carta per aver un risultato pulito, geometrico.