Sigillante acrilico, ovunque vuoi

L’ABC del sigillante acrilico

Guida alla scelta

Glooly ti consiglia il prodotto perfetto per il tuo progetto! In pochi e semplici clic.

Con così tante opzioni disponibili per il fai da te, può essere davvero difficile scegliere il sigillante acrilico più funzionale per ciò che devi fare. Questa guida ti aiuterà ad individuare questa valida ed economica alternativa al silicone. Altro vantaggio: questo prodotto può essere verniciato in modo da rendere omogenee le superfici su cui lavori!

Che tipologie di sigillanti acrilici ci sono in commercio?

I negozi di fai da te offrono ampie gamme di sigillanti o mastici acrilici. Alcuni, come Pattex Muri e Fessure, sono soluzioni poliacriliche in dispersione acquosa – prodotti di alta qualità, resistenza e durevolezza, con un’ottima capacità adesiva. Risultato? Non ha nulla da invidiare ai sigillanti più pregiati. Altre varianti sono il mastice acrilico e lo stucco acrilico per finiture.

Quando ti troverai a scegliere il prodotto di cui hai bisogno, leggi attentamente le istruzioni del produttore e tutte le informazioni tecniche disponibili per verificare che la tua scelta vada effettivamente bene per il tuo lavoro. Per finiture perfette, puoi trovare anche molte opzioni di sigillanti acrilici trasparenti o bianchi.

Applicazioni dei sigillanti acrilici verniciabili

Un prodotto ottimale deve avere molte funzioni. Puoi usare un buon sigillante acrilico per il legno, per la sigillatura di porte e finestre e molti altri lavori come la riparazione di spifferi, per esempio. Avendo una buona resistenza alle temperature e potendo essere utilizzato sia in interni che esterni, molte volte si usa il sigillante acrilico bianco anche per riempire le crepe.

Gli amanti del fai da te in genere usano i sigillanti acrilici per stuccare, unire e, per l’appunto, sigillare. Questi prodotti sono adatti a molti materiali come legno, gesso, mattoni e persino cemento. Inoltre, grazie al fatto che sono verniciabili, si prestano perfettamente per le riparazioni domestiche. Se ti prepari adeguatamente, con un sigillante acrilico verniciabile potrai portare a termine il tuo lavoro in modo davvero facile e veloce.

Il sigillante acrilico è ideale per molte applicazioni. Tuttavia, è preferibile usare il silicone in bagno e per tutti i lavori che coinvolgono superfici lisce, come vetri e piastrelle.

Come usare un sigillante acrilico

  • Prepara la tua area di lavoro. Verifica che le superfici da sigillare siano facilmente raggiungibili e pulite. Metti del nastro adesivo attorno all’area su cui applicherai il sigillante per fare in modo che il cordolo sia dritto e uniforme.
  • Prepara il sigillante acrilico. Taglia il beccuccio in funzione del diametro del cordolo.
  • Fai un test. Testa il tuo prodotto su un materiale di scarto, per essere certo di ottenere il giusto risultato.
  • Applica il sigillante. Utilizza una pistola per silicone per applicare il sigillante, premendo il grilletto lentamente.
  • Termina il tutto. Liscia il cordolo usando una spatola bagnata con acqua saponata, prima della formazione della pelle superficiale. Elimina subito con acqua eventuali eccessi di sigillante: una volta asciutto potrai rimuoverlo solo grattandolo via con un coltello. Aspetta che sia completamente asciutto prima di esporlo ad acqua battente.