Pronti, sigilla e via!

Sigillanti poliuretanici:

Tocco professionale, risultati professionali

Ti stai chiedendo quale sigillante poliuretanico ha le caratteristiche giuste per il tuo progetto? Qui ti spieghiamo quali sono le differenze principali tra sigillante e adesivo, e come applicare i migliori mastici poliuretanici per i lavori strutturali più pesanti.

Cos’è un sigillante poliuretanico?

I sigillanti poliuretanici sono sigillanti versatili per l’edilizia. Si possono utilizzare su diverse superfici come legno, metallo, plastica, muratura, alluminio, stucco e tante altre. Sono impermeabili e flessibili sotto qualsiasi condizione meteorologica, perciò sono perfetti per sigillare le varie fessure e giunzioni che si trovano nelle strutture di ambienti esterni.

I sigillanti poliuretanici e gli adesivi poliuretanici sono la stessa cosa?

Anche se i sigillanti poliuretanici hanno alcune caratteristiche simili alle loro controparti adesive, non sono lo stesso prodotto e non dovrebbero essere utilizzati per le stesse applicazioni e lavori. Gli adesivi poliuretanici sono fatti apposta per dare solidità alle strutture, mentre i sigillanti poliuretanici sono progettati per garantire sigillature resistenti sia all’acqua che all’aria, inoltre sono molto flessibili.

Come applicare un sigillante poliuretanico

Applicare un sigillante poliuretanico è semplice se hai gli strumenti giusti. Ecco cosa devi sapere e come procedere. 

Ti servirà:

  • Una pistola per silicone
  • Un coltello multiuso
  • Una cartuccia di sigillante poliuretanico 
  • Un agente lisciante compatibile 

Ora puoi iniziare:

  1. Taglia la punta del beccuccio in base alla larghezza desiderata per lo strato di prodotto.
  2. Perfora la cartuccia e inseriscila nella pistola per silicone.
  3. Prepara la cartuccia e fai fuoriuscire uno strato di prova su una superficie monouso, per essere sicuro che la dimensione sia corretta.
  4. Applica il sigillante poliuretanico seguendo le istruzioni del produttore.
  5. Applica l’agente lisciante sempre seguendo le istruzioni del produttore.

Prima di tutto prepara le superfici su cui andrai a lavorare. Per ottenere la sigillatura perfetta, le superfici devono essere libere da polvere, sporcizia, grassi, ruggine e vernici.
Per raggiungere risultati ottimali con le superfici in cemento, puliscile con una spazzola metallica. Giunzioni più profonde di 1,25 cm potrebbero richiedere un cordolo di supporto, mentre altre superfici potrebbero aver bisogno dell’utilizzo di un primer, perciò controlla bene le istruzioni dei singoli prodotti.

Scegliere i sigillanti poliuretanici adatti alle applicazioni strutturali

Pattex ha progettato diversi sigillanti, sia poliuretanici che non, adatti ad ogni tipo di applicazione, sia in interni che esterni. Pattex Finestre e Infissi, per esempio, è un sigillante neutro resistenti ai raggi UV e agli agenti atmosferici – un’ottima scelta se devi sigillare spazi attorno a finestre, porte rivestimenti o telai delle porte del garage. , per esempio, è un sigillante neutro resistenti ai raggi UV e agli agenti atmosferici – un’ottima scelta se devi sigillare spazi attorno a finestre, porte rivestimenti o telai delle porte del garage.

Se invece devi lavorare su costruzioni metalliche, container, impianti di condizionamenti e ventilazione o comunque su infissi di alluminio in generale, prova il sigillante poliuretanico monocomponente Pattex PU 198. Con un tempo pelle di 30 o 40 minuti a seconda della temperatura e umidità dell’ambiente, questo prodotto è utilizzabile anche per vetro e profilati in PVC.