La perfezione in cucina

Sigillanti per cucina: Addio acqua!

Se l’umidità trova spazio tra le fessure e le giunzioni presenti nei materiali e superfici di casa, usa gli sigillanti per cucina per evitare le scocciature che sono sempre dietro l’angolo!

A cosa servono gli sigillanti per cucina?

In stanze come le cucine, in cui l’acqua e la condensa sono perennemente presenti, gli sigillanti per cucina fungono da sigillo contro l’umidità e l’aria, creando degli giunzioni extra forti tra i materiali.
Puoi, per esempio, usare l’apposito sigillante per riempire le fessure tra il lavello della cucina e il bancone, oppure tra il bancone e le piastrelle. Bianco o dall’aspetto traslucido, e leggermente gommato al tatto, sigillanti per cucina è fondamentale ogni volta che l’acqua e la condensa rischiano di infiltrarsi nelle fessure.

Come usare in modo efficace gli sigillanti per cucina

Le cucine, come i bagni, sono zone della casa molto trafficate e quindi soggette a usura nel corso del tempo. Di conseguenza, avrai bisogno di un adesivo progettato per mantenerle perfette a lungo. Per fermare sul nascere i problemi legati all’infiltrazione dell’acqua, come la muffa o l’umidità, scegli un prodotto flessibile e durevole, e segui le seguenti istruzioni:

  1. Pulisci per bene. Per ottenere una sigillatura perfetta, assicurati che l’area e le superfici su cui stai lavorando siano pulite, asciutte e prive di corpi estranei, come polvere e unto. 
  2. Prepara tutto. Indossa i guanti per proteggere le mani. 
  3. Metti del nastro. Per applicare la giusta dose di sigillanti per cucina, applica del nastro adesivo su entrambi i lati da incollare.
  4. Taglia. Taglia la punta dell’adesivo calcolando un’ampiezza di circa 1 centimetro e un’angolatura di 45 gradi.
  5. Applica. Con una pistola per adesivi, applica il prodotto facendo pressione per spingerlo nella fessura. 
  6. Leviga. Prima che la colla asciughi, usa uno strumento levigante per spingere sigillanti per cucina il più possibile dentro la fessura, per formare una sigillatura impeccabile e duratura. Questa operazione ti servirà anche per rimuovere gli eccessi di colla, che puoi comunque grattare via mentre levighi il tutto.
  7. Finisci. Rimuovi il nastro adesivo e lascia asciugare il sigillante per tutto il tempo necessario, come indicato nelle istruzioni del prodotto.

Scegliere gli sigillanti per cucina più adatti al tuo fai da te

Gli adesivi più comuni portano a dei risultati...standard. Alcuni sono difficili da rimuovere, altri attirano polvere e muffe. Pattex Bagni e Cucine è la risposta a questi problemi, perché è in grado di creare una barriera contro gli agenti che minacciano la longevità della tua cucina. Questo sigillante acetico è resistente alle muffe, ai comuni detergenti e ai raggi UV.