Campione del fai da te!

Resina epossidica trasparente:

Per incollaggi verso l’infinito e oltre

La parola “epossidico” può suonare un po’ insolita, ma la resina epossidica trasparente non è altro che un adesivo strutturale invisibile, altamente performante e adatto a riempire le fessure. Viene utilizzato nei lavori che richiedono un incollaggio impeccabile e molto resistente.

Cosa sono le resine epossidiche trasparenti?

Le resine epossidiche possono essere utilizzate in quasi tutti i lavori, e hanno molti più vantaggi rispetto agli adesivi comuni per quanto riguarda la resistenza al calore e agli agenti chimici. Le colle epossidiche trasparenti non fanno certo eccezione. Questi prodotti vengono spesso venduti in confezioni da uno o due componenti, ma noi qui ci concentreremo sugli adesivi a due componenti, quelli in doppia siringa.

Le colle epossidiche si formano quando la resina e l’indurente (o catalizzatore) sono polimerizzati. Mescolando questi composti, si forma un adesivo che garantisce un incollaggio solido e molto resistente. Le resine epossidiche trasparenti, conosciute anche come colle di resina chiara, rappresentano la versione traslucida delle epossidiche. Restano trasparenti quando asciugano, e possono essere utilizzate per tutti quei lavori che richiedono un incollaggio del tutto invisibile.

Istruzioni base per l’uso di colle epossidiche trasparenti 

  • Raduna gli strumenti necessari. Ti servirà un taglierino, un miscelatore o accessorio per miscelare, e una superficie usa e getta su cui lavorare.
  • Lavora in sicurezza. Applica la tua resina epossidica trasparente e lasciala indurire in un ambiente ben ventilato. Indossa dei guanti per proteggere le mani. 
  • Predisponi le superfici. Le tue superfici devono essere perfettamente pulite e asciutte. Levigale con delicatezza per renderle più ruvide, migliorandone così l’aderenza. Se sei alle prese con vetro o ceramica, lava bene i tuoi oggetti con acqua e sapone, poi lascia asciugare.
  • Prepara la tua resina epossidica trasparente. Rimuovi il tappo dallo stantuffo e taglia le punte delle siringhe in modo che siano allo stesso livello. Alza le siringhe e tira delicatamente indietro lo stantuffo per far fuoriuscire le bolle d’aria. Premi lo stantuffo per far uscire pari quantità di resina e indurente sulla superficie usa e getta, poi miscela con cura. Pulisci le punte delle siringhe, ritira lo stantuffo e chiudi l’applicatore con il tappo.
  • Applica una piccola quantità di colla epossidica trasparente su una delle due superfici, entro il tempo indicato nelle informazioni tecniche del prodotto. Comprimi le due superfici facendole combaciare. Rimuovi subito la colla in eccesso.
  • Lascia asciugare. Mantieni le superfici incollate nelle condizioni ambientali indicate per tutto il tempo necessario, seguendo le istruzioni del produttore. Le indicazioni dovrebbero specificare anche dopo quanto il prodotto raggiunge il suo massimo potenziale di incollaggio, e quando si secca del tutto.
  • Pulisci o gratta via i residui. Pulisci i residui di resina epossidica trasparente con un panno pulito, oppure gratta via l’adesivo usando una lama affilata. Per aiutarti puoi immergere per qualche istante l’adesivo nello sverniciatore per ammorbidirlo, facilitandone così la rimozione. Puoi usare anche l’acetone, ma fai particolare attenzione perché è infiammabile. Inoltre l’acetone non è adatto per essere usato su tutte le superfici, perciò ti consigliamo di fare una prova prima di procedere. 
  • Lava bene le mani.

Qual è la colla epossidica trasparente giusta per te?

Se il tuo lavoro richiede delle sigillature o riparazioni invisibili, potresti aver bisogno di una buona resina epossidica trasparente. Come scegliere quella che fa davvero al caso tuo? Dipende dalle superfici che devi incollare, e dal tipo di incollaggio che vuoi ottenere. 

Per esempio, Pattex Power Epoxy Saldatutto Mix 5 min garantisce un incollaggio che si adatta a moltissimi tipi di materiali (legno, ceramica, porcellana, metallo, vetro, pietra e diverse materie plastiche). È resistente non solo all’acqua, ma anche all’olio e ai comuni solventi, e può essere usato per lavori da esterno e da interno. Incolla in modo forte e veloce: bastano solo 5 minuti e il gioco è fatto. Tuttavia, sconsigliamo di utilizzarlo in lavori che coinvolgono materiali flessibili, o che richiedono una prolungata immersione in acqua. 

Per esempio, questa resina epossidica trasparente è ideale per riparare il tavolo di vetro, ma non i cuscini appoggiati sulle sedie.